martedì 31 luglio 2012

lunedì 30 luglio 2012

mercoledì 25 luglio 2012

SCRIVERE E VENDERE EBOOK – PARTE TERZA


Hai scritto il tuo ebook e ora vuoi pubblicarlo e venderlo su internet. Qui ti si prospettano due possibilità : puoi vendere attraverso un tuo sito (una landing page solitamente) e avere il 100% dei ricavi, oppure vendere tramite gli stores, ovvero siti vetrina che gestiranno la parte fiscale delle tue vendite, pagandoti una royalty (percentuale) per ogni copia venduta del tuo libro. Vediamo i pregi e i difetti delle due opzioni!

Se vendi attraverso il tuo sito, oltre a doverlo creare con una veste grafica accattivante dovrai gestire anche l'aspetto della visibilità e rintracciabilità nei motori di ricerca e le incombenze fiscali. Se gli stores sono librerie online dove i lettori, potenziali acquirenti, navigano alla ricerca di un nuovo ebook, il tuo sito è un perfetto sconosciuto e devi darti da fare per farlo conoscere. Dovrai quindi pubblicizzarlo molto mediante Google Adwords, sobbarcandoti costi abbastanza elevati. Inoltre dovrai creare un sistema di acquisto, un collegamento a paypal ad esempio e dovrai emettere una fattura ad ogni cliente e oltre certi livelli di reddito annuo, aprire una partita iva (con costi fissi annuali). Se decidi di vendere il tuo ebook tramite un tuo sito devi necessariamente rivolgerti ad un commercialista che ti suggerirà la via migliore per metterti in regola con il fisco.

Noi della LifeLace abbiamo deciso di pubblicare e vendere esclusivamente sugli stores. I nostri ebook sono presenti in oltre trenta negozi online. I siti vetrina ti offrono una visibilità maggiore e quindi una sorta di pubblicità, ti sollevano inoltre dalla questione fiscale per le vendite. La tua percentuale di guadagno per una copia venduta si aggirerà sul 60/80 % (dipende dal sito) e sfruttando la posizione fiscale “cessione dei diritti d'autore, da parte dello stesso autore” pagherai al fisco solo il 20 % del 70% dell'imponibile, ovvero sui tuoi guadagni calcolerai il 70% e poi di questo il 20% che pagherai come tassa. Non necessiterai di nessuna partita iva. Se vuoi la strada più semplice, ma non necessariamente meno remunerativa per vendere il tuo ebook, ti consiglio di farlo attraverso gli stores online.

venerdì 20 luglio 2012

giovedì 19 luglio 2012

martedì 17 luglio 2012

UNO DEI MIGLIORI ARTICOLI CHE IO ABBIA MAI LETTO

Mi è capitato di leggerlo qualche tempo fa. Tratta dell'auto-pubblicazione, dei margini di guadagno con la vendita degli ebook a 1,99 Usd su Amazon.
Complimenti vivissimi all'autore dell'articolo.


http://www.steamfantasy.it/blog/2010/02/09/konrath-piu-soldi-con-gli-ebook-a-199/


LIBERI PER SEMPRE DAL FUMO Paul Whiteman: UN'ALTRA TESTIMONIANZA DI CHI HA SMESSO

LIBERI PER SEMPRE DAL FUMO Paul Whiteman: UN'ALTRA TESTIMONIANZA DI CHI HA SMESSO: Ieri ho ricevuto la mail di questa persona che dopo 25 anni di fumo, come li chiama lui di galera, finalmente è libero da ogni schiavitù. Co...

giovedì 12 luglio 2012

SEDUCTION IS EASY - David Bales: FILMS ABOUT SEDUCTION

SEDUCTION IS EASY - David Bales: FILMS ABOUT SEDUCTION: I would like to speak about seduction films. I love "Roger Dodger".It's a 2002 american film.It's explores the relationship between men,wo...

venerdì 6 luglio 2012

EBOOK "DIVENTA UN MASSAGGIATORE PER SOLE DONNE" FINALMENTE IN KINDLE

L'EBOOK "DIVENTA UN MASSAGGIATORE PER SOLE DONNE" FINALMENTE IN KINDLE SU AMAZON :


http://www.amazon.it/Diventa-Massaggiatore-Sole-Donne-ebook/dp/B008HZ5X2U/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1341590283&sr=8-1

SCRIVERE E PUBBLICARE DA SOLI UN EBOOK - PARTE SECONDA

Eccoci alla seconda parte del post, dove vedremo come creare un ebook con i software a nostra disposizione.

Dovete scrivere il vostro ebook con un editor di testi, io consiglio writer di open office perché ha la possibilità di salvare il vostro documento in più formati. In alternativa può andare bene anche word di MS office.

Create sempre la prima pagina con :  titolo dell' ebook - sottotitolo e nome autore con postilla del copyright :

TITOLO
SOTTOTITOLO
AUTORE
Autore - Tutti i diritti riservati

Selezionate per la scrittura un carattere leggibile, arial e verdana sono a mio avviso i migliori, e selezionate una grandezza di 12-14 punti, non di più mi raccomando!

Terminata una pagina non andate assolutamente alla successiva mediante il tasto invio, ma utilizzate l'apposita funzione di writer, "inserisci interruzione di pagina". In questo modo andrete alla pagina successiva rispettando la giusta formattazione.

Non lasciate mai troppo spazio alla fine di una pagina, alcuni formati come il kindle, tendono a visualizzare questi spazi come pagine vuote. Il mio consiglio è di riempire il più possibile l'intera pagina.

Gli ebook che si trovano in circolazione sono di tre formati :

PDF (leggibile prevalentemente da PC, ma anche da ebook reader.
EPUB (Ottimizzato per visualizzazione su ebook-reader).
MOBI (Versione kindle, il lettore di Amazon).

Per convertire il vostro ebook in pdf dovete semplicemente esportare, selezionando dal menù di writer, "esporta in pdf", il documento. Cosi facendo otterrete un documento in formato acrobat reader!

Per convertire il vostro ebook in EPUB, dovete salvarlo in formato .doc o .rtf e poi convertirlo mediante software come Calibre o Sigil. Ma se siete alla prime armi vi consiglio di rivolgervi a esperti che lo convertiranno per voi dietro pagamento. I file EPUB necessitano sempre di correzioni manuali, ciò richiede la mano di un esperto.

Per convertire l'ebook in formato mobi, dovete prima salvarlo in formato .html e se lo pubblicate con amazon, avrete a disposizione sul portale una conversione automatica del file. Ricordatevi di creare, in html, un indice interattivo, ovvero i capitoli con collegamenti ipertestuali. Per fare questo utilizzate un semplice editor, ad esempio Kompozer.

lunedì 2 luglio 2012

UN'AUTOREVOLE OPINIONE SULL'AUTOPUBBLICAZIONE

Sul blog ebook-reader.it è apparsa tempo fa' l'autorevole opinione di Tracy Marchini, consulente editoriale e critica letteraria, in merito all'autopubblicazione :


http://www.ebook-reader.it/news/autopubblicare-un-ebook-esperienza-di-chi-e-alla-prima-volta/


LIBERI PER SEMPRE DAL FUMO Paul Whiteman: MA I VIZI SONO CONCATENATI?

LIBERI PER SEMPRE DAL FUMO Paul Whiteman: MA I VIZI SONO CONCATENATI?: E' successo a me e ad altre persone che hanno smesso di fumare! Io avevo la tendenza a bere un po' troppi alcolici alle cene, sono un' ama...